NON CITATE OSCAR WILDE

“Poco prima di addormentarsi, stabilì un vago collegamento fra la sua fuga da Francine durante quella notte a Butcher’s Crossing e quella di poche ore prima, sulle montagne Rocciose del Colorado, davanti al bisonte scannato. Allora comprese che non era fuggito dal bisonte come una semplice donnetta nauseata dal sangue, dal tanto e dalle budella uscite dalla pancia dell’animale. Si era sento male ed era fuggito perché l’aveva sconvolto vedere quella bestia, fino a un istante prima ancora orgogliosa, fiera è colma della dignità della vita, nuda e impotente, ridotta a un pezzo di carne inerte, spogliata di se stessa, o della nozione di se stessa, è costretta a penzolare in modo grottesco, beffardo, davanti a lui. Quella bestia non era più se stessa; o almeno, non era più quella che aveva immaginato di essere. La sua identità era stata uccisa, e in quell’uccisione Andrews aveva avvertito anche la distruzione di qualcosa dentro di sé che non era riuscito ad affrontare. Ed era fuggito”.

Da qualche parte sulle Montagne Rocciose in Colorado

“Butcher’s Crossing” di John Williams

2015/01/img_2639.jpg

Annunci

Commenta senza citare Oscar Wilde

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...