NON CITATE OSCAR WILDE

E lui legge per loro, come ogni sera, come se le annaffiasse, come se smuovesse la terra intorno ai loro piedi. Ci sono storie che non ha mai sentito, e le altre che conosce dall’infanzia, quei passaggi obbligati per tutti. Qual è il vero significato di queste storie, si domanda, che parlano di creature che non esistono più neppure nell’immaginazione: principi, tagliaboschi, onesti pescatori che vivono in una capsula. Vuole che le sue bambine abbiano una vita antica e una vita moderna, una vita che sia indivisibile da tutte le vite passate, che da essa cresca, la superi, e un’altra che sia originale, pura e libera, che sia al di là del pregiudizio che ci protegge, della consuetudine che ci plasma. Vuole che conoscano sia la degradazione  sia la santità, l’una senza umiliazione, l’altra senza ignoranza. Le sta preparando per questo viaggio.

Tratto da “Una perfetta felicità” di James Salter

image

Annunci

Commenta senza citare Oscar Wilde

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...