Jay McInerney: il padre del minimalismo americano

content_book

Jay McInerney nasce a Hartford (Connecticut) nel 1955. Scrittore statunitense, a soli 29 anni si rivela scrivendo “Le mille luci di New York”, e diventa uno fra i più significativi rappresentanti del minimalismo: come espressione di uno quotidianità raccontata, fatta da eventi minimi e ripetitivi, anche se spesso dai risvolti tragici e la stessa quotidianità riveli conflitti e fallimenti individuali.

Il suo romanzo d’esordio, in effetti, viene raccontato sempre in terza persona, come se lo stesso scrittore volesse prendere le distanze dal personaggio, lasciando al lettore il giudizio, decidendo  da che parte stare, attraverso indizi obliqui ed allusioni.

Il libro colpì molto la critica per la descrizione della cruda realtà della tossicodipendenza da cocaina e per l’inedito stile di scrittura in seconda persona. Le mille luci di New York affermò Jay come parte di una nuova generazione di scrittori, definita dai media il “Brat Pack” letterario’.

L’espressione brat pack (letteralmente, la “banda di monelli”) si riferisce a un gruppo di attori e attrici statunitensi degli ’80 che divennero molto popolari interpretando film legati alla cultura dei teen-ager dell’epoca. Per estensione, con l’espressione “brat pack” si può anche far riferimento a quel particolare genere cinematografico, o persino allo stile di vita che vi veniva rappresentato.

Ad ogni modo, McInerney, etichettato di volta in volta come portavoce degli yuppies o della “Non Generation”, rifiuta gli schemi troppo semplicistici di certa critica e si considera un outsider a tutti gli effetti.

Una nota di colore è rappresentata dalla sua passione per i vini, di cui è un vero intenditore, tanto da tenere un’apposita rubrica sul Chicago Tribune.

www.jaymcinerney.com

Annunci

Un pensiero su “Jay McInerney: il padre del minimalismo americano

  1. Pingback: GLI INCONTRI DI MAGGIO | Lasciate stare Oscar Wilde

Commenta senza citare Oscar Wilde

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...