Ci vediamo a Settembre con…

Booklovers del cuore,

è stato un anno ricco di cambiamenti importanti per me e per il nostro gruppo, dai quali ho deciso di prendere solo le energie positive, la voglia di continuare con voi questo percorso letterario che ha creato legami importanti e vere e proprie amicizie. Inoltre, è arrivato il momento per rendere voi lettori più partecipi agli incontri di lettura, soprattutto nella scelta dei libri che saranno oggetto di discussione durante l’anno “scolastico” 2019/20.

Inizieremo insieme il sesto anno di Lasciate stare Oscar Wilde con alcune novità, già sperimentate nel corso degli ultimo incontri.

  • La scelta del libro: come sempre i libri in ballottaggio saranno due, ma il secondo sarà selezionato da uno di voi, rispettando come unica regola la scelta del tema del mese.
  • Votazione del libro: il libro continuerà ad essere votato attraverso il sondaggio sul blog (e condiviso sui relativi social). Se la percentuale di voti del libro sarà netta, procederemo alla proclamazione del vincitore, se dovesse essere vicino al 50%, avverrà una seconda votazione durante l’incontro precedente, attraverso una votazione segreta, fra i partecipanti.
  • Tema del libro: questa non è una vera e propria novità perché è già stata utilizzata l’anno scorso con grande successo. Il prossimo anno i temi saranno i più disparati, ma sempre selezionati pensando alla volontà di creare una bella discussione.

Chi è venuto alla cena letteraria o all’ultimo incontro classico sa già cosa (o chi) ci aspetterà a settembre. Infatti, ci vedremo lunedì 23 settembre per parlare di Fedeltà di Marco Missiroli – edito da Einaudi

Settembre è il mese dei nuovi inizi, per tanto ho pensato di cominciare col botto con un libro che ha diviso: c’è chi lo ha amato alla follia e chi invece l’ha trovato imparagonabile alla sua precedente opera. VEDREMO.

Ma soprattutto, un GRAZIE infinito per la vostra energia contagiosa, per le serate in cui ci siamo fermati a chiaccherare fino a mezzanotte, per lo stimolo che mi date a fare sempre meglio e per la condivisione della lettura.

Occhio che arrivano i miei consigli di lettura per le vacanze…

Annunci

A cena con Salinger

Booklovers adorati,

Come ogni anno ci salutiamo con la cena letteraria dedicata ad un classico della letteratura. Ho pensato di proporre “Il giovane Holden” di J.D. Salinger – un libro che ha stravolto la letteratura contemporanea – influenzando lo stile del Novecento.

L’autore deve la sua celebrità al romanzo, e il protagonista, Holden Caulfield, divenne il prototipo dell’adolescente ribelle e confuso in cerca della verità e dell’innocenza al di fuori dell’artificiale mondo degli adulti.

Ci vedremo lunedì 15 Luglio ore 21.00 all ‘Osteria La Voliera – Via Crema 17 a Milano.

A breve troverete l’evento sulla pagina Facebook Lasciate stare Oscar Wilde, e mi raccomando di prenotarvi in fretta perché i posti sono limitati.

Il libro di cui parleremo a Giugno 2019

Booklovers adorati,

sono ancora in piena adrenalina dall’incontro di ieri dedicato a Lux di Eleonora Marangoni, ma è giunto il momento per dirvi chi ha vinto il sondaggio per il libro di cui parleremo a Giugno. Anche quest’anno scolastico sta finendo e non mi sembra ancora vero siano passati 5 anni e che il prossimo sia il sesto anno di letture e incontri.

E’ tempo di andare in biblioteca, negozio, baracchino dell’usato e appropriarvi de

Il Disprezzo di Alberto Moravia 

Trama

Il disprezzoRiccardo Molteni è un giovane scrittore sposato con Emilia. Quando per accontentare la moglie decide di comprare casa, si vede costretto ad accettare il lavoro di sceneggiatore. Battista, produttore cinematografico di successo, lo assume per una prima sceneggiatura, per poi affidargli una sceneggiatura più importante, relativa a un progetto di film sull’Odissea. Pur essendo fedele ad Emilia, si accorge che lei invece si sta raffreddando nei suoi confronti, finché lei infine ammette di disprezzarlo.

Quando con Emilia viene invitato a Capri alla villa di Battista per lavorare sulla sceneggiatura con il regista tedesco Rheingold, Riccardo vede Battista baciare Emilia. Ciò lo spinge a decidere di abbandonare il progetto di lavoro e fare ritorno a Roma. Il mattino, al risveglio, trova un messaggio da parte della moglie che lo avverte che lei è già partita con Battista. Mentre Riccardo passa il resto della giornata a Capri, i due fuggitivi hanno un incidente d’auto nel quale Emilia perde la vita.

Ci vedremo per l’ultimo incontro 2018/19 martedì 25 Maggio alle ore 19.00 in luogo ancora da definire. A seguire, luglio sarà caratterizzato dalla solita cena letteraria dedicata ad un classico della letteratura per salutarci prima della pausa estiva.

Cosa leggeremo a Maggio?

Booklovers del cuore,

siete pronti a votare il libro di Maggio 2019? Il tema che caratterizzerà la scelta del libro sarà il Premio Strega. Abbiamo pescato all’interno dei 12 titoli candidati, 2 pubblicazioni i cui temi possano far nascere delle belle conversazioni e portarci a riflessioni importanti.

L’incontro si terrà Martedì 28 Maggio in luogo ancora da stabilire e che troverete sulla nostra pagina Facebook Lasciate stare Oscar Wilde.

Come sempre, il sondaggio si trova in fondo all’articolo e… VOTATE BENE 😉

“Fedeltà” di Marco Missiroli edito da Eidaudi

fedeltà«Il malinteso», così Carlo e Margherita chiamano il dubbio che ha incrinato la superficie del loro matrimonio. Carlo è stato visto nel bagno dell’università insieme a una studentessa: «si è sentita male, l’ho soccorsa», racconta al rettore, ai colleghi, alla moglie, e Sofia conferma la sua versione. Margherita e Carlo non sono una coppia in crisi, la loro intesa è tenace, la confidenza il gioco pericoloso tra le lenzuola. Le parole fra loro ardono ancora, così come i gesti. Si definirebbero felici. Ma quel presunto tradimento per lui si trasforma in un’ossessione, e diventa un alibi potente per le fantasie di sua moglie. La verità è che Sofia ha la giovinezza, la libertà, e forse anche il talento che Carlo insegue per sé. Lui vorrebbe scrivere, non ci è mai riuscito, e il posto da professore l’ha ottenuto grazie all’influenza del padre. La porta dell’ambizione, invece, Margherita l’ha chiusa scambiando la carriera di architetto con la stabilità di un’agenzia immobiliare. Per lei tutto si complica una mattina qualunque, durante una seduta di fisioterapia. Andrea è la leggerezza che la distoglie dai suoi progetti familiari e che innesca l’interrogativo di questa storia: se siamo fedeli a noi stessi quanto siamo infedeli agli altri? La risposta si insinua nella forza quieta dei legami, tenuti insieme in queste pagine da Anna, la madre di Margherita, il faro illuminante del romanzo, uno di quei personaggi capaci di trasmettere il senso dell’esistenza. In una Milano vivissima, tra le vecchie vie raccontate da Buzzati e i nuovi grattacieli che tagliano l’orizzonte, e una Rimini in cui sopravvive il sentimento poetico dei nostri tempi, il racconto si fa talmente intimo da non lasciare scampo.


“LUX” di Eleonora Marangoni edito da Neri Pozza

luxTom è un figlio unico italo-inglese di buona famiglia, che vive a Londra e si muove spesso per lavoro. Gestisce un prestigioso studio di light design e da quasi un anno fa coppia fissa con Ottie Davis, chef in carriera e madre del piccolo Martin.
Thomas vive la sua vita senza pensare troppo: lascia che le cose scorrano. Eppure qualcosa a volte resta e può persino trasformarsi in un chiodo fisso: il ricordo di Sophie Selwood, ad esempio.
Un giorno Thomas riceve un’eredità bizzarra da parte di uno zio ancora più bizzarro: è così che la sua quotidianità si stravolge, Thomas parte per un viaggio verso un’isola del Sud Italia, dove scopre un mondo nuovo e senza regole.
Tra baobab nani, vulcani inattivi, sorgenti d’acqua e alberghi fatiscenti, il protagonista riuscirà finalmente ad affrontare le ferite del suo amore passato.
“Lux” di Eleonora Margangoni è una prosa colta e raffinata, che sancisce l’inizio di una carriera promettente.
VOTATE QUI